. . .

Vibrazioni, cosa sono le vibrazioni…? Le sentiamo quando siamo avvolti dalle emozioni, le sentiamo quando i suoni, i rumori, le persone, le situazioni si muovono intorno a noi. Capita di provare una strana sensazione quando persone entusiaste o tristi si avvicinano a noi, quando ascoltiamo la voce soave nelle parole o nel canto o quando acute voci esprimo il loro disagio. Sentiamo vibrazioni, sentiamo energia, sentiamo il Prana.

Nasciamo immersi nel liquido amniotico e gìà risuoniamo tra le vibrazioni che nostra madre vive e/o arrivano dall’esterno. Siamo principalmente acqua, è il nostro elemento principale… le vibrazioni ci immergono.

Quando ho incontrato i GONG, non ho potuto che innamorarmi.

Emettono contemporaneamente una “moltitudine” di suoni-vibrazioni che risuonano avvolgendoti e penetrandoti. E’ come una magia, risuonano in modo “confuso” eppure perfetto portando all’interno l’equilibrio e l’ascolto.

Per me sono Maestri e “Maghi”. La loro intensità è densa di sfumature che dosate possono trasformare.

Il GONG viene anche definito come strumento “idiofono”, il suo suono è come un’onda che ritorna (risuona) con mille sfumature fuse tra loro che permette di imparare ad ascoltare in modo completamente nuovo. Le onde risuonano e si costruiscono una sull’altra per produrre toni nuovi e intricati, diventando complesse e così imprevedibilmente trans-lineari che la mente è incapace di classificarle.

Sono sicuramente di parte in quanto “innamorata” da questo strumento per il suo potenziale e dono che porta.

Immaginate la sua “dote” associata alla forza e profondità del respiro, della meditazione, di tutto ciò che di “sottile” conosciamo.

Immaginate GONG e YOGA, due tecniche, due percorsi di ascolto e trasformazione “insieme” e “separati” nel processo di “auto-guarigione” che ognuno di noi può accedere (iniziare).

Il GONG è presente nella pratica della Kundalini Yoga e Yogi Bhajan descrive il suo suono cosi “se voi mediterete sul suono primario vedrete ciò che è invisibile, udirete ciò che non può essere udito e sentirete ciò che non può essere sentito” “C’è solo una cosa che può sostituire e comandare la mente umana – il suono del GONG. E’ il primo suono dell’universo. E’ il suono creativo dell’Universo”.

I GONG risuonano e hanno effettuo sui corpi sottili, i Kosha, le Nadi, i Chakra, approfondiscono la Meditazione, il Rilassamento, i Mantra, il Pranayama e le Asana/Kriya. La sua applicazione ha effetto sul Corpo, la Mente e lo Spirito.

Ho incontrato i GONG per la prima volta allo Yoga Festiva di Merano. Fu suonato solo un quarto d’ora eppure ho visto e percepito colori, emozioni … e quando sono ripartita per Milano, guidavo, il silenzio mi ha avvolta e pur essendo nel qui e ora ero contemporaneamente in un altro spazio. Un viaggio indimenticabile.

Da “ascoltatore” di Bagno e Notte di GONG sono diventata GONG Master. Amando lo Yoga sia come praticante che come insegnante è per me un piacere unire le due tecniche e desiderosa di farle conoscere, assaporare e divulgare.

Il 21 e 22 Settembre al Festival Yoga Napoli, il GONG sarà presente in sessioni di Yoga Nidra, Mantra & Prana e Meditazione Sonora. Ad Ottobre, allo Yoga Festival di Milano, il tema sarà Moksa, e nel lascare andare ciò che ci lega in schemi e credenze, sabato 19 vi sarà una sessione dove io ed Enrico Bilotta (BE Gong) utilizzeremo le Vibrazioni e i GONG.

Ulteriori riferimenti:

Barbara Quargnolo

Condividi l'articolo su:
0

One thought on “Vibrazioni, Gong & Yoga”

  1. Io ho conosciuto il Gong x caso e e ne sono innamorata.. quella sera era Barbara ai Gong .. quando ha cominciato a suonare i suoi Gong io ero avvolta da brividi senso di pace e emozioni potentissime , da allora me ne sono innamorata 🥰 consiglio a tutti di provare almeno una volta x poter capire la potenza di quei suoni 🙏

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie e cliccando su "Accetta" acconsenti al loro utilizzo. Buona navigazione!

Chiudi