Da qualche anno una nuova attività sta riscuotendo molto successo tra i giovanissimi: lo Yoga bimbi.

Cos’è lo Yoga bimbi?

Si tratta di un vero toccasana che può contribuire a migliorare la salute psicofisica dei più piccoli: è, infatti, utile per la loro crescita, sia fisica che emotiva.

Agisce sullo sviluppo intellettivo e le relazioni tra pari ne traggono beneficio: è favorita la socializzazione, in un ambiente ludico e piacevole.

Quali sono i suoi (tanti) benefici dal punto di vista fisico?

Lo Yoga bimbi è un’attività che migliora non solo l’elasticità e la flessibilità, ma anche la forza, la coordinazione, l’equilibrio e la consapevolezza del proprio corpo.

Fare Yoga significa muovere il corpo in maniera armonica e imparare una corretta respirazione, sfruttandone di conseguenza tutte le potenzialità.

Ma c’è un altro fattore importante da non sottovalutare: grazie allo Yoga i più piccoli saranno sempre più in grado di identificare i momenti di tensione a cui andranno incontro, riuscendo però a gestirli grazie alle tecniche apprese per ripristinare uno stato di calma e concentrazione. Grazie ad una corretta respirazione, i bambini non si faranno sopraffare dai momenti di stress, riuscendo a incanalare nel modo giusto queste energie negative, che inevitabilmente fanno parte della vita di ciascuno.

La loro crescita ne trarrà sicuramente un gran giovamento. Conoscere a fondo il proprio corpo è un’enorme risorsa: ciò aiuta non solo a sentirsi a proprio agio nella propria fisicità, ma anche a trattare l’organismo con rispetto e cautela.

Praticare regolarmente lo Yoga sin da bambini ha effetti positivi su varie parti del corpo: in particolare su muscoli, colonna vertebrale e articolazioni.

L’equilibrio e la coordinazione non possono che uscirne fortificati.

Lo Yoga è un’attività tranquilla e precisa, ma non per questo blanda: coinvolgendo integralmente il corpo, si rivela essere una disciplina molto completa.

Lo Yoga è prezioso per i bambini perché li aiuta a contrastare positivamente le imposizioni a cui devono sottostare in ambienti come la scuola, dove c’è la necessità di rimanere seduti per diverse ore.

Riflettiamo: essendo così completo, lo Yoga è l’unica attività che segue naturalmente il bambino nella sua crescita, adattandosi al suo sviluppo, e giocando un ruolo fondamentale nel processo di maturazione psico-fisica.

Concludendo, si può sicuramente affermare che lo Yoga bimbi si dimostra un’attività varia, piacevole ed interessante, che coinvolge i piccoli in toto e li aiuta ad entrare in contatto con la propria anima, incentivando la conoscenza del corpo, ma anche la creatività, la capacità di ascoltare e di esprimere le emozioni.

Namasté!

Chiara Citrini

Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi