Devi, lo stesso corpo è il tempio; lo stesso jiva è Sadhashiva. Liberati dei fiori appassiti dell’ignoranza e adora con la conoscenza. So Ham, “Io sono lui”
Kularnava Tantra, Ullasa 9

Il Tantrismo è l’insieme degli insegnamenti spirituali, dei metodi rituali, delle pratiche meditative e delle tecniche yogiche con cui si raffinano le capacità mentali introspettive, raggiungendo il pieno controllo sul corpo, sulla parola e sulla mente e ottenendo la purificazione delle energie interne e degli elementi costitutivi fisici e mentali: attraverso questo sottile cambiamento il praticante si trasmuta e si evolve realizzando la sua essenziale ed innata natura che è indistruttibile e pura come il diamante.

Il Tantra è la “VIA” che riconosce la maestosità della vita in tutte le espressioni dell’essere. E’ l’Arte eccelsa che celebra la vita e che si basa sulle leggi della natura umana, quella primordiale e divina. Il Tantra non è una religione, ma una cultura ed una scienza spirituale priva di dogmi imposti con un approccio olistico allo studio dell’universo dal punto di vista dell’individuo. Una scienza che comprende metodi per entrare nel subconscio e tuffarsi nella profondità dell’inconscio per ripulire la personalità, i complessi profondi e le paure che ci impediscono di vivere.

E’ un processo di evoluzione interiore, a cui si accede esclusivamente per iniziazione e dove gli impulsi emotivi, estetici e sessuali sono una preziosa fonte di energia spirituale; i livelli di coscienza più profondi,non raggiungibili attraverso il pensiero concettuale, sono ottenibili direttamente mediante l’uso di simboli appropriati. La pratica effettiva che impegna corpo, parola e mente è l’unico mezzo per mettere in luce i valori che già sono impliciti nell’individuo.

Il Tantra, al contrario delle credenze occidentali, non insegna l’arte del sesso o come migliorare le proprie prestazioni sessuali, ma può dare un alto valore e significato alla concezione di sessualità entrando, con la pratica dei rituali, in una dimensione sacra, dove per si intende “Amore e rispetto per il multiforme trasfigurarsi dei gesti, dei suoni, delle forme, della vita”. Il Tantra insegna a liberarsi dalle inibizioni ed accettare la vita in tutta la sua pienezza risvegliando tutte le energie umane e cosmiche.

IL CORPO TEMPIO DIVINO

Nel Tantra, il corpo diventa un tempio, un veicolo per raggiungere la spiritualità, trasformandosi in un’emanazione divina che conduce alla comunione con l’universo e con tutti i suoi processi fisici e biologici e diviene strumento attraverso il quale operano le forze cosmiche. La struttura umana e le manifestazioni del cosmo sono simili e tutto quello che è nell’Universo che esiste in una certa forma e proporzione anche nel corpo umano. Nel Tantra si dice “come è sopra così è sotto” riferito al microcosmo del corpo umano che corrisponde e rispecchia il macrocosmo dell’Universo.

Il Tantra utilizza un complesso, e al tempo stesso affascinante, simbolismo per rappresentare l’anatomia umana. La colonna vertebrale è vista come l’albero della vita con le radici nel mondo sotterraneo e i rami tesi verso il cielo. Alle radici dell’albero si trova la dea serpente arrotolata (Kundalini) immagine simbolica del potere divino che si manifesta nella natura. Le pratiche tantriche risvegliano il serpente risalendo dalle radici dell’albero ai rami. Questo processo porta a un’illuminazione spirituale e alla liberazione finale da tutto ciò che è materiale. Quando il serpente si trova alla base dell’albero si manifesta come energia sessuale; quando comincia a salire viene denominato “energia Kundalini”; quando raggiunge la cima dell’albero diventa Spirito. Il Tantra rivela quindi l’unità intrinseca tra il fisico e lo spirituale, conducendo a una felicità vista come totale abbandono, grazia divina, contemplazione e non come un’abilità da perfezionare continuamente praticando certe tecniche, come considerano purtroppo la maggioranza di coloro che hanno già cominciato a “esercitarsi” in questa dottrina orientale in Occidente.

Il vero Tantrika (colui che segue le via del Tantra) è un alchimista che attraverso alcune tecniche energetiche trasforma l’energia sessuale in una preghiera ed un incontro con il divino. Il Tantra incoraggia a vivere la vita intensamente, totalmente, liberandola dalle tensioni, dai modelli precostituiti, dalle inibizioni. E’ l’incontro tra l’individuo che onora il corpo e comprende la propria anima celebrando i sensi e le diverse manifestazioni della vita su questa terra.
L’atto del “toccare” inteso nella sua espressione energetica: toccare zone significative del corpo del partner che abbiano una loro particolare carica energetica, aumenta il circolo shaktico che porta all’estasi divina. L’esperienza del tocco avvicina i corpi e le menti dei due amanti e permette un ampliamento delle capacità percettive e uno sprofondamento totalizzante nella corrente spirituale che unisce i due soggetti.

La sessualità è l’istinto umano più naturale e più potente e il tantrismo lo considera parte inalienabile dell’essere umano: un impulso o forza che non è soltanto fisiologica o biologica, ma che permea tutta la vita emozionale ed intellettuale dell’individuo e facilita l’interazione reciproca. Il rapporto sessuale scuote l’essere umano inteso come individuo ed elimina la sua egoità. Nei partner scompare l’idea dell’altro come entità isolata e fa sorgere un equilibrio in cui non c’è un soggetto che manipola né un oggetto da utilizzare, ma ci sono unità (trascendenza del dualismo) e perfetta reciprocità di valori. Non si rimuove il sesso, ma si usa per trasformarlo in attività psichica superiore al fine di ottenere la consapevolezza trascendente (prajñõ).

Il reale praticante tantrico (Sadhaka) trasmuta l’energia sessuale in Amore. La via della sessualità sacra tantrica è un sentiero di amore e accettazione verso se stessi e l’altro. Il sesso sacro armonizza la polarità dell’energia (Shiva e Shakti) e attraverso di essa si oltrepassano le limitazioni del proprio sé sperimentando il senso di unità con la creazione. Infondendo la spiritualità nella relazione amorosa, ed entrando in una coscienza più elevata, il corpo e la passione vengono portati a una nuova dimensione di consapevolezza. Il sesso viene trasformato in Amore poichè esso è la via diretta per trascendere questo mondo con la sua dimensione limitata. L’amore viene trasformato nella luce, in esperienza meditativa, nel supremo ed estremo grande gesto mistico dell’unione.

La coppia che pratica l’unione sessuale tantrica, come se fosse un vero rituale, utilizza le energie fisiche dell’uomo unendole a quelle della donna per raggiungere uno stato di completa armonia con l’Assoluto. Nel Tantra il godimento fisico non deve essere breve e forzato, ma continuo, spontaneo e raggiunto senza pressioni. La sessualità e, quindi, il corpo sono un elemento fondamentale attraverso cui si impara ad amare se stessi, a risvegliare le proprie energie vitali per riversarle poi nell’unione con l’altro.

Nell’unione Sacra l’essere femminile viene trasfigurato in un simbolo vivente e in una manifestazione terrena della Madre Divina dell’Universo (Para Shakti), mentre l’uomo incarna il Principio Maschile (Shiva). La donna, che è in grado di dare la vita attraverso l’atto sacro della nascita, è Brahma, una delle tre divinità della Santa Trinità induista che per questo deve essere onorata e rispettata. Ella attrae, assorbe e contiene le energie latenti del Cosmo; quando si unisce all’ elettricità maschile, l’energia femminile diventa dinamica e positiva conducendo a una reazione alchemica durante la quale i due partner si armonizzano su livelli multipli sviluppando capacità extra-sensoriali. La donna nel Tantrismo è energia di trasformazione, cambiamento, evoluzione e l’uomo è la pura coscienza.

Il Tantra è una via spirituale di liberazione e reintegrazione con l’assoluto che percorre qualsiasi strada, forma, pratica o espressione di questo “Tutto” di cui l’essere umano è solo una scintilla, una rappresentazione in piccolo dell’Universo e del divino.

Maya Swati Devi

Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi