4 0
Tempo di lettura:9 minuti, 8 secondi

“Dedicato alla grande famiglia che tutti voi siete per me in questa esistenza”

La bandiera Indiana ha come simbolo nella fascia bianca centrale il Dharma Chakra che rappresenta la pace e la verità, la fascia superiore è color zafferano a indicare la forza e il coraggio del Paese e la fascia verde inferiore mostra fertilità, la crescita e il buon auspicio della terra.

L’esempio spirituale racchiuso nella bandiera di questo grande Paese e i fiumi di testi e spiegazioni dei Guru su questo argomento non sono, ancora bastate per aiutare le persone del nostro secolo a fermare la grande ruota del Samsara (infinito ciclo di vita e morte).

Kar significa azione, Ma deriva da manas, la mente.

Soffermiamoci un attimo sul suo semplice significato: un’azione diretta dalla mente produce karma: in virtù della Legge Cosmica (fondamentale) per cui una causa crea un effetto ci fa comprendere che cambiando la causa, possiamo cambiare anche l’effetto.

L’energia segue l’intenzione come un’ombra il suo corpo!

se semini un pensiero raccogli un’azione,
se semini un’azione raccogli un’abitudine,
se semini un’abitudine raccogli un carattere,
se semini un carattere raccogli un destino
(antico motto orientale)

Immaginiamo ora la nostra mente come un grande bastoncino di incenso e il suo profumo come i nostri i pensieri, grazie al libero arbitrio e alla consapevolezza, possiamo comporre di buoni ingredienti la nostra mente e diffondere un piacevole aroma nell’ambiente.

Ma “come” si costruisce la capacità di scegliere “cosa” pensare e “come” agire consapevolmente per evitare di accumulare, inconsciamente, o peggio ancora volontariamente, Karma negativo?

La nostra anima è venuta qui per incarnare un corpo e le sue intelligenze/coscienze (compresi i 5 sensi). Se questo è vero allora la vita è il campo dove possiamo fare esperienza della nostra vera natura che è di per sè imperturbabile, amorosa, gentile, senza limiti.

Ogni giorno che ci alziamo dal letto facciamolo come se andassimo in una grande palestra, sapendo già che tutte le cose e tutti gli esseri viventi che incontreremo saranno, anziche ostacoli, i nostri maestri e i nostri attrezzi con cui potremo fare esercizio e sviluppare conoscenze inimmaginabili!

Sarà facile notare che sin dall’inizio della giornata, conoscendo quel che ci aspetta, prepareremo i nostri pensieri e le nostre borse in maniera diversa, più funzionale alla nuova “missione”.

Intanto staremo in guardia dal disperdere inutili energie nell’innervosirci per piccoli contrattempi, o dialoghi interni poco edificanti e poi sentiremo come un senso di amabile avventura e sfida contro il male che incombe con i suoi rozzi metodi, cosi che perfino il nostro ego diventerà il nostro alleato bravissimo a smascherare gli agguati del giorno!

Beneficia immensamente sentendoti parte del tutto nel “gioco del mondo’:

Tutti i pensieri ancor prima di diventare parole e azioni, attivati dalla volontà, che può essere fondata sull’intenzione, l’anticipazione e l’aspettativa, sono karmici. La via del Karma Yoga, è la scelta di produrre azioni benefiche per gli altri come offerta divina. Si tratta di una via che richiede il continuo esercizio di praticare il non attaccamento al risultato di un azione, come per esempio quella di desiderare di ricevere qualcosa in cambio.

Vediamo se in pratica è possibile individuare un allenamento in grado di bruciare (come la ginnastica le calorie ) il Karma!

Alla mattina…

ASCOLTARE

Esercizio: Costruire e perfezionare il silenzio mentale mentre compiamo un’azione

Spesso la mente traduce subito in pensiero quello che il corpo sente, il bambino ad esempio non trascende le sensazioni, non le cataloga, ma sa comunque riconoscere cosa gli piace, è in ascolto e si fida di ciò che percepisce. Evitando di formulare pensieri, opinioni, giudizi anche noi adulti possiamo reimparare a fermarci prima di fare il film sulle nostre percezioni. Poichè pensare non è più sentire, ci allontaniamo dal presente, creando inesorabilmente un immenso deposito di azioni karmiche, seppur involontarie, che nel tempo l’ambiente riflette nel quotidiano sempre con lo stesso ostacolo.

Esempio: “Sono seduta alla scrivania, la mia schiena poggia sullo schienale e provo un piacevole tepore al contatto, i miei piedi affondano nel pavimento e se li muovo posso sentire tutte e cinque le dita”

Possiamo fare centinaia di questi esercizi, dove esercitiamo la mente a diventare l’osservatrice del presente, neutrale con l’ambiente, serena perchè non affannata a pensare e discernere sempre per catalogare tutto e tutti mettendo la nostra preziosa vita, in balia del pensiero compulsivo, col rischio di abitare l’ inferno. Questo esercizio all’ascolto ci condurrà via via a rendere la nostra esistenza, più naturale, come quella dei nostri amici a 4 zampe che sono gioiosi nel continuo presente, senza costruire monologhi interni ripetitivi ma “vivendo” in prima persona l’esperienza delle emozioni e sensazioni che arricchiscono la nostra giornata di bei ricordi.

Alla sera…

RICAPITOLARE

Esercizio: osservare giornalmente cosa e come pensiamo, parliamo e agiamo

Questo è un esercizio molto concreto, benchè spietato, per trasformare il karma negativo, è quello di fare un ripasso mentale delle nostre azioni al termine della giornata.Una moviola che proietta, senza giudicarle, tutte le nostre attività dal mattino alla sera. Con onestà e curiosità, ripercorriamo le nostre azioni. Osserviamo se siamo stati di aiuto, quando ne avevamo l’occasione, e se talvolta non ci siamo riusciti oppure non abbiamo voluto, per esempio, comprendere, perdonare, ascoltare. Guardiamo soprattutto con quali pensieri ed azioni ci siamo rivolti a noi stessi e se ci siamo privati di qualcosa che avrebbe fatto piacere alla nostra anima. La ricapitolazione non dovrà mai essere severa e schiacciante, ma diventare uno strumento quotidiano con cui aumentare la nostra possibilità di migliorare e di renderci più felici.

Esempio: “Oggi pomeriggio sono uscita senza ombrello, una persona gentile si èavvicinata alla fermata del bus per offrirmi metà del suo, lì per lì sono stata contenta ma appena è arrivato l’autobus ho dimenticato di ringraziarla solo per essere la prima a salire e trovare un posto a sedere…”

Va bene, succede a volte di avere fretta a discapito della gentilezza, ma sicuramente grazie alla ricapitolazione ho aumentato la consapevolezza di quanto mi sia dispiaciuto andarmene così. Senz’altro questo piccolo fatto non è finito nell’oblio karmico, ma è servito per ricordarmi che la prossima volta userò GRATITUDINE per i doni che ricevo. Dato che il Karma negativo si accumula molto facilmente nelle piccole (come nelle grandi) dimenticanze di creare valore con la propria vita quotidiana, d’ora in poi la bilancia delle retribuzioni karmiche si alleggerisce!

Più spesso che puoi…

INCARNARE

Esercizio: Diventare ciò che si desidera adesso

Ci lamentiamo spesso che l’amore e l’amicizia scarseggiano, ma non pensiamo quasi mai di dover “essere” noi per primi amorevoli e amichevoli.

Esempio: “Qualcuno in auto frena bruscamente davanti a me nel traffico, la reazione sarebbe quella di arrabbiarmi con quel conducente lanciandogli improperi. Invece sfodero la più immacolata delle espressioni (la mia supereroina dei film romantici lo fà sempre) e sorrido compassionevole al poveretto, sventolando una mano fuori dal finestrino in segno di saluto e di concordia”.

Invece di re-agire, inter-agisco e provo subito dopo averlo fatto, quella luce interiore che si accende per tutta la giornata, interrompo la catena del Karma, mi libero nel dono; sono io l’AMORE.

Nelle situazioni difficili…

SORPRENDERSI

Esercizio: Essere intraprendenti e imprevedibili

La nostra mente non conosce le infinite potenzialità del nostro ESSERE, chissà quante volte è capitato di restare intrappolati nelle sabbie mobili della parola”ormai”. Questa affermazione, sia essa conscia che inconscia agisce come un mantra e come tutte le preghiere l’universo “esaudisce” presentandoci gli stessi problemi e sofferenze ogni volta mascherati da situazioni solo apparentemente diversi.

Esempio: “Sono testimone di una violenza o di un abuso e volto le spalle a chi ha bisogno in quel momento perchè ho paura, perchè non sono affari miei, perchè sono “abituata” a sopportare… e il mio cuore è diventato impermeabile. Nonostante ciò, ci rifletto un attimo in più e torno indietro, mi avvicino alla vittima (che sia un gattino, un anziano, un bimbo, ecc) e l’aiuto come posso. Se è troppo pericoloso, comunque mi tengo a distanza e chiamo le forze dell’ordine restando lì finchè non arrivano. Oppure riesco a scoraggiare, solo con la mia presenza, il bullo di turno e rassicuro l’essere che ho probabilmete salvato da una situazione che poteva peggiorare seduta stante”.

E’ vero per fare questo magari rischiamo la nostra incolumità oppure arriviamo in ritardo ad un appuntamento. Ma sentire il coraggio di aiutare ci ha riscaldato il cuore e reso umani, abbiamo stravolto l’inesorabilità della coazione a ripetere modelli comportamentali svilenti e abbiamo soprattutto scoperto che possiamo interrompere QUALSIASI karma anche quello più pesante.

E “settanta volte sette”…

MANTENERE

Esercizio: La nobiltà della parola data

Pensate a quante volte qualcuno vi ha promesso qualcosa, anche piccola e poi non ne ha realizzato l’intento. Oppure ricordate quando è capitato a voi di illudere qualcuno con promesse idilliache che poi avete mancato, o dimenticato di rispettare.

Esempio: “sono un politico che presenta il programma di rinnovamento della città per cui si candida sindaco, parlo di come potrebbe funzionare bene la scuola, e di quello che farò per mantenere in salute i parchi della città. Arriva il giorno che gli elettori mi fanno vincere e invece di dedicarmi subito alle migliorie che profetizzavo per farmi votare, rimando gli impegni, anzi li ignoro; tanto ora occupo un posto di prestigio e non devo dimostrare più nulla. Però mi sveglio una mattina e sento di essere diventato debole, non c’è gioia nell’incarico da sindaco che sognavo, anzi spesso la mafia locale, grazie alla mia ignavia, avanza creando soprusi ai cittadini, proprio quelli che mi hanno scelto. Il Karma negativo è semplicemente quello di non aver dato importanza alle promesse fatte. Ricomincio da qui, chiamo due colleghi e gli chiedo di venire al più presto al Comune per andare a fare insieme un sopralluogo nella città e con me testimoniare e rilevare ogni cosa necessaria per la scuola e per il parco. Certo non so che faccia faranno, ma so che piano piano si congratuleranno con il nuovo me che ha scelto di fare ciò per cui è pagato e farlo bene, e per il bene di tutti gli abitanti della citta”.

La parola MAI non esiste, il tutto è sempre a disposizione di colui, colei che sceglie. In virtù dei principi universali, se cambio le cause otterrò nuovi effetti. E’ vero che se pianto un albero non nasce il tronco l’indomani, ma il karma si trasforma per chi ha cura e sa seminare e annaffiare bene le sue piante. Bruciare Karma non è altro che entrare nel proprio DHARMA ma questa è una splendida verità di cui parleremo un’altra volta…

Om Shanthi, buona ginnastica nella palestra della vita!

Testo e disegni di Janine Claudia Nizza

Bibliografia

Yehuda Berg“The Power of Kabbalah” Ed.Jodere Group

Elise Everarda “Yoga a many splendorous Path” Ed. Asian Affection

Condividi l'articolo su:
Pin Share

Average Rating

5 Star
100%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

3 thoughts on “5 passi nel Karma

  1. Sono commossa dalla profonda verità di questa guida per naviganti della vita, che riflette principi sacri propri di ogni religione o di ogni persona che sceglie una vita degna e consapevole. Abbiamo dimenticato di essere grandi anime che fanno esperienza in un piccolo corpo e in una breve esistenza, per imparare. Grazie maestra, che ti sforzi di essere sempre coerente con questi princípi e sei un esempio di impegno spirituale molto importante. Namastè!

  2. Cara Concetta che bella sorpresa vedere il tuo commento e fruire delle tue parole di profonda comprensione del tema 🙌 anche tu x me sei una stella yogica che emana luce dalla pratica Flow con estrema emancipazione e costanza, ti abbraccio con gratitudine infinita ❤️🙏🕉️🌹

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi