Lo Yoga è l’arte e la scienza del vivere una vita sana ed un cammino verso la realizzazione della propria natura autentica, essenziale, libera al di là di ogni repressione e condizionamento.

E’ la via spirituale che si incentra sull’armonizzazione di mente e corpo, ed è proprio l’approccio olistico che considera l’individuo un essere intero e non frammentato, che porta armonia in ogni aspetto della vita e alla conseguente salute fisica / mentale e benessere emotivo.

Per tali ragioni il benessere di cui si occupa lo Yoga investe sei dimensioni:

  • Fisica
  • Emozionale
  • Intellettuale
  • Sociale
  • Ambientale
  • Spirituale

Questo benessere ad ampio raggio richiede una continua connessione e unificazione di corpo, mente, intelligenza con il supporto della coscienza in modo che tutte le sfere diventino una singola ed unica sfaccettatura dell’individuo.

Tale unità ha luogo in assenza di discrepanze, divergenze o deviazioni che solitamente ci manovrano quando il corpo ci dice una cosa, la mente ne dice un’altra, le emozioni un’altra, l’intelletto un’altra ancora, contaminando e dissipando il libero fluire e l’equilibrio della forza vitale che chiamiamo salute.

Questa forza vitale è influenzata dalle nostre azioni e reazioni fisiche, emozionali, intellettuali che hanno luogo dentro di noi in reazione al mondo esterno.

Ma alla base di tutto ciò e, alla radice di ogni sofferenza fisica e mentale o disagio di qualsiasi tipo, c’è l’incapacità di comprendere la mente e i suoi meccanismi, confondendo la mente stessa e i suoi contenuti psicologici, con la nostra vera essenza.

Infatti lo Yoga ci insegna che lo stato di equilibrio, di benessere e di agio a tutti i livelli, può essere raggiunto con la comprensione e l’acquietamento delle fluttuazioni mentali in contrasto alla calma e quiete, facendo fiorire la qualità testimoniante della coscienza che ci permette di rimuovere le impurità e condizionamenti della psiche, andando così a sradicare le cause, le radici della sofferenza e del disagio.

Pertanto il potere curativo dello Yoga è profondo ed è, saper rimanere costantemente in uno stato ritmico e bilanciato. Affinché tutto ciò accada, per lo Yoga, inteso come cura olistica dell’individuo, significa entrare nel nucleo della causa di dolore e dello squilibrio, entrare nella zona ombra.

L’assenza di salute non è immortabilità, ma la possibilità di vivere come se stessi poiché secondo la tradizione yogica, il disagio o il dolore è una conseguenza dell’ingiusto ed inadeguato rapporto con se stessi, un errore di intelligenza, di rispetto e una mancata conoscenza di se stessi.

Lo yoga è un ritornare all’origine imparando ad amare il proprio essere e rispettarlo, spezzando l’adattamento passivo a sottostare ai condizionamenti ed entrare nella trasformazione consapevole verso l’integrità e la realizzazione di sé.

Marina Demaria

ASTI – YogaperTe Studio

Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi